Addominoplastica o plastica addominale

L’addominoplastica (plastica addominale) è una procedura chirurgica che serve per ridare all’addome un aspetto gradevole, soprattutto quando è presente un eccesso di lassità cutanea o adipe localizzato, in questo caso specifico può essere abbinata ad una liposcultura per modellare anche il giro vita.

Questo intervento è molto richiesto anche da pazienti che hanno subìto un forte dimagrimento (ex-obesi) perché un’elevata perdita di peso comporta inevitabilmente uno svuotamento dei tessuti, lasciando un eccesso cutaneo molto importante, che può essere rimosso solo chirurgicamente.

L’addominoplastica permette di appiattire l’addome eliminando sia la pelle che il grasso in eccesso, ridando nello stesso tempo tono alla parete muscolare dell’addome.

I migliori candidati alla addominoplastica sono i pazienti, sia uomini che donne, che hanno raggiunto il loro peso forma. 

Addominoplastica
Le domande più frequenti su questo intervento

Come si svolge l'intervento?

L’addominoplastica può essere parziale (mini addominoplastica) o completa. E’ il chirurgo che stabilisce quale delle due tecniche è più indicata durante la visita medica.

In entrambi i casi sarà praticata un’incisione sopra il pube, per renderla invisibile sia con uno slip sia in costume. La pelle in eccesso viene rimossa per rendere l’addome piatto e più gradevole esteticamente.

La lunghezza dell’incisione varia a seconda dell’intervento: per una mini addominoplastica sarà inferiore, mentre la plastica addominale totale richiede un’incisione intorno all’ombelico ed una seconda incisione che va da un fianco all’altro.

Generalmente l’addominoplastica totale è eseguita in anestesia generale, mentre per la mini addominoplastica si può optare per una anestesia locale con sedazione.

In alcuni casi il paziente può andare a casa in giornata, ma nel caso di un’addominoplastica totale, sarà necessaria una notte di ricovero.

Dopo l’intervento il paziente dovrà indossare una guaina specifica per almeno 4 settimane.
I punti verranno rimossi dopo 1-2 settimane.

L’addominoplastica, pur non essendo particolarmente dolorosa, ha dei tempi di recupero abbastanza lunghi, soprattutto a causa dell’incisione, che è piuttosto grande.

Per i primi 15-20 giorni è importante non fare sforzi e non sollevare pesi.
Si consiglia di aspettare almeno un paio di mesi prima di riprendere l’attività sportiva.

Quando è possibile vedere i primi risultati?

Subito dopo l’intervento il paziente potrà vedere una riduzione notevole del volume dell’addome, ma rimarrà un gonfiore che sparirà gradualmente nell’arco delle settimane successive.

La cicatrice, invece, ha una guarigione più lunga, rimarrà rossa per diverse settimane, fino a diventare un sottilissimo filo bianco.

Ci sono rischi o controindicazioni nell'intervento di addominoplastica?

Le complicanze che possono verificarsi, anche se rare, sono: infezioni, sanguinamenti, cicatrici cheloidee.

E’ importante ricordare che al termine dell’intervento resteranno delle cicatrici lungo le linee di incisione che nel tempo andranno ad assottigliarsi e schiarirsi ma non scompariranno mai del tutto.

E’ consigliato ai fumatori di ridurre l’uso di sigarette perché il fumo può aumentare il rischio di complicanze e causare ritardi di guarigione.

E’ un intervento sconsigliato in pazienti con problemi di salute, in gravidanza, allattamento o presenza di patologie importanti.

Quanto costa?

Il costo è € 5000,00 / € 8000,00

Il Centro Giorgini Clinique è convenzionato Cofidis, quindi puoi pagare i tuoi trattamenti un po’ per volta.

Contattaci per informazioni e per maggiori dettagli clicca qui.

Trattamenti correlati

Preferisci scriverci?
Utilizza il form sottostante

* Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy